Twitter Instagram Facebook
Breathing New Life - Huayna Potosi
13 Donatori
Progetto terminato
Finanziati: 352 €
12%
Obiettivo: 3.000 €
Keep it all

Alpinismo / Fondazione I Care Ancora - Onlus

Breathing New Life

Sono tornato in montagna!!


PROGETTO E PROTAGONISTI

David Mauricio Ramirez Duarte



Mi chiamo David Mauricio Ramìrez Duarte, sono para-alpinista colombiano e ho 32 anni. Quattro anni fa, mentre arrampicavo sono caduto per 20 metri. Sono rimasto incosciente per quasi 40 minuti, a più di 60 metri dal suolo. Dopo avermi recuperato, mi portarono in ambulanza a Bogotà, la città più vicina.
In ospedale la diagnosi fu: distruzione della #2 vertebra lombare, compromissione del midollo spinale e perdita della mobilità negli arti inferiori del corpo. Fui operato per più di 11 ore, sostituendo la vertebra frantumata con una in titanio ancorata alla 1#, 3# e 4# vertebra.



Rimasi in terapia intensiva per più di venti giorni perdendo il 30% della massa corporale e arrivando a pesare 38 kg. Dopo cinque mesi in sedia a rotelle incominciai a muovere le dita del piede destro, iniziai a fare fisioterapia e poco dopo stavo facendo i primi passi.
Qualche settimana dopo andai al campo base del Pico el Judìo nel pàramo Almorzadero (3800 mts), e da lì riuscì a camminare per alcune ore con l'aiuto dei bastoncini da cammino, arrivando alla quota di 4200 metri.

Lastra profilo di David Mauricio Ramìrez Duarte

Avevo dolori fortissimi ma piangevo di allegria sentendo  la medicina che la montagna in quel momento mi stava regalando.
Fino a quel giorno mi chiedevo perchè fossi rimasto in vita e solo risposte negative riempivano la miamente..

ma poi tornai in montagna!

Vedendo di nuovo i còndor, respirando l'aria pura e ascoltando il silenzio assordante della natura.. sono rinato! Sono nato di nuovo e molto più forte!  In quel momento, in cima a quella montagna, mi sono sentito  come un essere dimenticato che dopo aver perso la sua libertà, rinasce dagli inferi più profondi, come un guerriero che chiede un'altra opportunità e vince la battaglia successiva.
Da qualche anno ormai stavo progettando, con la mia fidanzata, di aprire un'agenzia di turismo che lavorasse per la conservazione e la salvaguardia dell'ambiente montano, in particolare dell'ecosistema pàramo e del còndor andino, specie in via di estinzione.
Nasce dunque  El Andinista (Guida di Montagna).
Siamo così andati a vivere a San Gil, capitale del turismo di avventura in Colombia, per poi tornare a Màlaga dove abbiamo consolidato il progetto e abbiamo iniziato a lavorare per i più sfortunati, coloro che "non hanno voce". Non è facile lavorare nel turismo in Colombia.



Di fatto la regione è stata colpita da anni di violenza che per decadi hanno logorato l'ambiente naturale e sociale. Non sono molti i visitatori e i turisti che arrivano fin qua e per questo reputiamo ancora importantissimo togliere dal "dimenticatoio" questo territorio. Con El Andinista abbiamo cominciato a trasmettere le nostre conoscenze sulla montagna alle nuove generazioni. Abbiamo fatto i primi rope jump in Colombia e istallato le prime Highline, oltre ad attrezzare numerose falesie per l'arrampicata sportiva.
Due anni dopo l'incidente sono tornato per la prima volta in alta montagna, completando l'integrale del Pan de Azùcar, nel ghiacciaio del Cucuy (5200 mts), arrampicando il Pulpito del Diablo sulla Via Krauz e diventando il primo para-alpinista a compiere queste imprese.
Nel 2016 la mia salute continuava a dare segni di miglioramento e così tornai sul Ghiacciaio del Cucuy per compiere la traversata più difficile sul picco U'wa (5100 mts). In questa occasione mi resi conto che avrei potuto cominciare ciò che avevo sognato da quando avevo avuto quella brutta caduta: camminare sulle grandi montagne di tutto il mondo! Mesi dopo sono andato in Equador per provare il monte Chimborazo, ma la notte in cui stavamo al rifugio Whymper, al campo base, una grande valanga staccatasi dalla cima della montagna ne  bloccò l'accesso per i venti gironi successivi.



Siamo così arrivati in Bolivia per tentare il monte Illimani (6450 mts), ma una mia ricaduta ci ha fatto cambiare idea e tornare in Colombia con urgenza. Tre mesi dopo ero di nuovo in Bolivia per provare il monte Huayna Potosi (6088 mts) e questa volta raggiunsi la cima alle 6:30 di mattina del 15 agosto 2016!!

In cima a questa montagna ho incontrato Eduardo Unzueta, di Go Bolivia e Miriam Campoleoni, di Lambda, lì nasce BREATHING NEW LIFE.

Miriam Campoleoni



“Sono Miriam Campoleoni, ho 20 anni e abito a Milano nella Comunità di Villapizzone, sono studentessa universitaria di " Scienze Umane dell'ambiente, del territorio e del paesaggio ", giovane alpinista.
Da settembre 2015 a settembre 2016 ho vissuto in Bolivia, dove ho svolto servizio come volontaria presso "Oikia", una casa di accoglienza per ragazzi di strada gestita da padre Dr. José Cervantes Gabarrón. Durante questa esperienza mi sono inoltre occupata di disabilità, inclusione sociale e mi sono avvicinata al mondo dell'Andinismo, incontrando tra gli altri la guida andina Eduardo Unzueta e David Ramirez, un andinista colombiano.” Eduardo Unzueta, è il direttore di Go Bolivia, prima agenzia di viaggi boliviana specializzata in alta montagna.
Diplomato all'ENSA (École Nationale de Ski et d’Alpinisme) in Francia come guida internazionale di alta montagna, da 10 anni lavora come guida sulle Ande. Nel 2015 ha accompagnato gratuitamente David e Miriam sulla cima dell' Huayna Potosi. Vive a La Paz (Bolivia).



Insieme, il 15 agosto 2016 abbiamo raggiungendo la vetta dell'Huayna Potosy (6088 m - Bolivia), confermando ancora una volta che montagna e disabilità rappresentano un binomio possibile e fecondo.
Quest'anno, nel mese di luglio, intendiamo realizzare una seconda spedizione, per raggiungere in sequenza le cime delle seguenti montagne, Huyana Potosy, Illimani (6450 m), e Sajama (6550 m), tutte in territorio boliviano.
Durante la spedizione è nostra intenzione realizzare un video, che presenteremo tra le altre occasioni al festival "Milano Montagna" a settembre 2017 e che vorremmo diffondere in Italia e in America Latina, Bolivia e Colombia, al fine di promuovere l'Alpinismo e l'Andinismo come reale opportunità di benessere e inclusione sociale.

Perché il nostro progetto da sogno diventi realtà abbiamo bisogno di raccogliere circa 3 mila euro. Per questo confidiamo nel vostro contributo economico utile al raggiungimento del nostro obiettivo!!
 

PROMOTORI DEL PROGETTO


Lambda: un'associazione di giovani che credono nell'avventura in montagna, sugli asfalti delle città e sulle onde del mare come stile di vita libero e alternativo;



Fondazione "I Care Ancora Onlus"
: una realtà milanese che si occupa di case-famiglia e di inclusione sociale;



Go Bolivia
: agenzia di turismo con grande esperienza in alta montagna sulla Cordigliera delle Ande;




El Andinista
: impresa turistica nella zona di Malaga (Colombia) che promuove attività ecosostenibili e di conservazione dell'ambiante montano.

 

LA SPEDIZIONE


Durante la spedizione proveremo a salire sui seguenti monti:



Huayna Potosi
- difficoltà: PD;
- esposizione prevalente: varie;
- quota di partenza (m): 4750;
- quota vetta (m): 6088;
- dislivello complessivo (m): 1350.



Illimani
- difficoltà: PD+/AD;
- esposizione prevalente: nord-est;
- quota di partenza (m): 3700;
- quota vetta (m): 6438;
- dislivello complessivo (m): 2738.



Sajama
- difficoltà: PD;
- esposizione prevalente: nord-ovest;
- quota di partenza (m): 4250;
- quota vetta (m): 6545;
- dislivello complessivo (m): 2295.

TESSUTO AGUYAO

Un tessuto resistente e colorato, di lana di pecora o di lama, tinto con pigmenti naturali e anilina, i cui disegni rappresentano il paesaggio di alcuni territori dell'America Latina. Il tessuto diventa così icona della ricchezza culturale indigena e impronta che mostra le radici di un popolo: le "mamakollas", o madri indigene, ancora oggi portano i loro bimbi più piccoli sulle spalle avvolti nell'aguayo e tale mantello, oltre ad essere usato come culla, diventa anche e all'occorrenza tovaglia che ricopre il tavolo attorno al quale risiede la famiglia o la comunità. Durante il periodo coloniale, infatti, i tessuti in aguayo facevano parte dei tributi più pregiati richiesti dalla Corona e con lo stesso materiale venivano realizzati i "chullos", berettini di maglia dai colori sgargianti adatti anche ai neonati. 
 

Dona

  • MUCHAS GRACIAS
    Un semplice ed infinito GRAZIE per averci sostenuto in questa impresa, il tuo nome verrà pubblicato sulla pagina Facebook della spedizione.


    Consegna stimata: 18/09/2017

    3 Donatori

  • Quadernetto di Aguayo
    Ricevi un quaderno rivestito di Aguayo, il pregiato tessuto a base di lana delle Ande, resistente e colorato a base di pigmenti naturali.

    Colore: inserire il colore, la taglia e il modello M/F scelta nel form "NOTE" in fondo alla pagina di conferma della ricompensa.

    Consegna: nel Comune di Milano, concordandosi con Miriam.

    Dal 21/08/2017 non è più disponibile la ricompensa, sarà quindi considerata solo come donazione di 15,00 euro.



    Consegna stimata: 18/09/2017

    1 Donatori

  • Tessuto di Aguayo
    Ricevi un tessuto di aguayo di circa 2 metri quadri, come nei tempi antichi quando le tribù Precolombiane donavano questo pregiato tessuto agli imperatori Inca.

    Colore: inserire il colore, la taglia e il modello M/F scelta nel form "NOTE" in fondo alla pagina di conferma della ricompensa.

    Consegna: nel Comune di Milano, concordandosi con Miriam.

    Dal 21/08/2017 non è più disponibile la ricompensa, sarà quindi considerata solo come donazione di 20,00 euro.



    Consegna stimata: 18/09/2017

    2 Donatori

  • Quadernetto di Aguayo con spedizione
    Ricevi un quaderno rivestito di Aguayo, il pregiato tessuto a base di lana delle Ande, resistente e colorato a base di pigmenti naturali.

    Colore: inserire il colore, la taglia e il modello M/F scelta nel form "NOTE" in fondo alla pagina di conferma della ricompensa.

    Spedizione: in tutta Italia. Per spedizioni internazionali contattaci.

    Dal 21/08/2017 non è più disponibile la ricompensa, sarà quindi considerata solo come donazione di 21,00 euro.



    Consegna stimata: 18/09/2017

    2 Donatori

  • Maglione tipico dell'altopiano
    Ricevi un maglione andino interamente fatto in Aguayo.
     
    Consegna: nel Comune di Milano, concordandosi con Miriam.

    Dal 21/08/2017 non è più disponibile la ricompensa, sarà quindi considerata solo come donazione di 25,00 euro.



    Consegna stimata: 18/09/2017

  • Tessuto di Aguayo con spedizione
    Ricevi un tessuto di aguayo di circa 2 metri quadri, come nei tempi antichi quando le tribù Precolombiane donavano questo pregiato tessuto agli imperatori Inca.

    Colore: inserire il colore, la taglia e il modello M/F scelta nel form "NOTE" in fondo alla pagina di conferma della ricompensa.

    Consegna: in tutta Italia. Per spedizioni internazionali contattaci.

    Dal 21/08/2017 non è più disponibile la ricompensa, sarà quindi considerata solo come donazione di 26,00 euro.



    Consegna stimata: 18/09/2017

    1 Donatori

  • Video dell'avventura
    Ricevi su chiavetta il video esclusivo dell'avventura sulle cime boliviane, con WeTransfer.


    Consegna stimata: 18/09/2017

    1 Donatori

  • Maglione tipico dell'altopiano con spedizione
    Ricevi un maglione andino interamente fatto in Aguayo.

    Consegna: in tutta Italia. Per spedizioni internazionali contattaci.

    Dal 21/08/2017 non è più disponibile la ricompensa, sarà quindi considerata solo come donazione di 31,00 euro.



    Consegna stimata: 18/09/2017

  • Aperitivo
    Partecipa ad un momento unico riservato a pochi dove potrai conoscere e ascoltare l'esperienza raccontata da Miriam e alcuni spedizionisti.

    La data verrà concordata dopo la spedizione.


    Disponibilità: 16

    Consegna stimata: 18/09/2017

    3 Donatori

  • Sponsor aziende
    Opportunità per le aziende di esporre il proprio logo nel video della spedizione. Anche per i privati sarà possibile vedere il proprio nome inserito nel video.


    Consegna stimata: 18/09/2017

  • Viaggio
    Vivi l'esperienza unica facendo parte del team che affronterà questa avventura (il biglietto aereo è da considerarsi a parte).

    Opzioni per il viaggio:

    - salita in una vetta Boliviana;

    - camminata a Laguna Glaciar;

    - un destino turistico tra: Salar de uyuni, Tiwanaku, Copacabana.

    Vi è la possibilità di prendere accordi per la sistemazione in hostelli/alberghi. Per concordare le opzioni di viaggio contattare Miriam al seguente indirizzo email: miriam.campoleoni@hotmail.it


    Disponibilità: 10

    Consegna stimata: 18/09/2017

The Talent Place Srl

Via Cappuccini, 14 20122 - Milano
Piva 08318210963 Numero Rea: MI - 2017273
tap@pec.thetalentplace.com

by Pianetaitalia.com